Scritto e diretto da David Shiner, Kooza è un ritorno alle origini del Cirque du Soleil che combina due tradizioni circensi : prestazioni acrobatiche e l’arte del clown. I l nome Kooza si ispira alla parola sanscrita “Koza,” che significa “scatola”, “petto” o “tesoro”, ed è stato scelto perché uno dei concetti alla base della produzione è l’idea di un “circo in una scatola”. “Tra forza e fragilità, risate e sorrisi, agitazione e l’armonia, Kooza si trova in un mondo visivo elettrizzante ed esotico pieno di sorprese, emozioni, brividi, audacia e totale coinvolgimento”- Cirque du Soleil

“Kooza è una connessione tra il mondo umano e il mondo della dualità, buoni e cattivi”, il tono è divertente, leggero e aperto. Lo spettacolo non si prende troppo sul serio, ma è molto di idee, anche.  Si evolve e noi tutti stiamo esplorando concetti come la paura, l’identità, il riconoscimento e il potere” – ha detto Shiner.