The State: I foreign fighters sono ragazzi e ragazze provenienti dal mondo occidentale che decidono di abbandonare le proprie famiglie d’appartenenza per andare a combattere nelle milizie dello Stato Islamico. Una realtà, presente anche in Italia, che ha risvolti culturali, politici e religiosi mai banali. Su cosa spinga questi giovani a lasciarsi tutto alle spalle per imbracciare le armi del Califfato si interroga ISIS: Le reclute del male, una serie tv in quattro episodi.

La serie, che in Inghilterra è stata trasmessa ad agosto da Channel4 con il titolo The State, mostra brutalmente i percorsi dei protagonisti. Evidenzia soprattutto quali sono le loro sensazioni nel corso della permanenza in terra straniera, quali sono le loro reazioni al contatto con certi individui. Se alcuni, una volta in Siria, estremizzano le loro posizioni diventando sempre più coinvolti nella missione, altri vedono progressivamente crescere in loro una disillusione che fa spesso rima con disperazione. Accertate le atrocità commesse dalle milizie del Califfato, decideranno di tornare a casa con tutti i sensi di colpa e tutta la frustrazione che simili scelte comportano.

 

Titolo originale: The State: The harsh realities of life under ISIS
Regia: Peter Kosmissky
Interpreti: Ony Uhiara, Sam Otto, Shavani Cameron, Ryan McKen, Dhafer L’Abidine, Danny Sapani
Anno: dal 2017
Genere: Dramma, di guerra
Fox Network Group
channel 4